UN INCONTRO DI LUCE




La notte tra il 26/02/2019 e il 27/02/2019 ho avuto il mio primo incontro con il mio Angelo. Non so se fosse il mio angelo custode o l’Arcangelo Gabriele ma so che è stato un incontro con un amico di luce. La sera del 26/02/2019 avevo chiesto prima di addormentarmi di poter incontrare l’arcangelo Gabriele, avevo bisogno di essere cullata dai miei amici celesti, il momento che stavo passando non era felice mi trovavo a dover affrontare una situazione dove avevo tanto bisogno di una guida.


Prima di andare a letto e addormentarmi, ho fatto la meditazione che mi era stata insegnata nel percorso energetico che stavo facendo da qualche mese, insieme a Liliana Fantini, mi sono immaginata visualizzando un giardino bellissimo, un prato molto curato con tutte le tonalità bellissime di verde, piante fiorite di mille colori, rosa, gialle, viola, azzurre, tulipani di tanti colori e con tante specie di fiori. Ho poi visualizzato una panchina dove mi sarei seduta per aspettare il mio angelo. Tutta ad un tratto ho visualizzato una luce potentissima, era di colore bianco che mi irradiava e che mi dava pace, sentivo questa pace dentro e attorno a me, mi portava ad essere serena, più la guardavo più diventava forte e potente.


Da un punto centrale la luce si espandeva prendendo la forma di ali ben definite ma fatte di luce non di piume. Poi ho intuito una sagoma come se fossero delle mani sempre di luce e trasparenti, non ho mai visto un volto o la sagoma di un volto, vedevo solo luce bianca e gialla. Le sue mani hanno preso le mie mani e in quel momento mi sono sentita al sicuro. Le uniche parole che uscivano dalla mia bocca erano di ringraziamento, dicevo grazie, grazie perché spesso ho chiesto il loro aiuto, grazie perché so che sono vicini anche se a volte io sono troppo razionale per vedere i messaggi che mi vengano dati. Ho ringraziato per quel bellissimo momento, perché ero tanto tanto emozionata, per la prima volta ero riuscita ad incontrare un essere meraviglioso di luce. Non dicevo niente dicevo solo grazie e provavo tanta gratitudine, mi facevo tenere le mie mani perché sentivo che mi dava una grande energia positiva. Non ero in sogno ero sveglia e questo mi ha permesso di potermi rendere conto del nostro saluto che è stato dolce come l’incontro. ho pregato dopo ringraziando tutti gli esseri di luce, Dio, Gesù e la Madonnina per avermi dato la possibilità di fare questa bellissima esperienza. Ho scritto subito questa esperienza mi sono alzata dal letto ed ho scritto nel mio quaderno tutto questo, poi mi sono recata nella camera adiacente alla mia ho tirato fuori i Tarocchi dell’Arcangelo Michele chiedendo cosa mi avrebbe voluto dire, e la carta che è uscita è stata questa : USA L’IMMAGINAZIONE E VISUALIZZA LA RISPOSTA” – Nel libriccino veniva spiegato questo: “Gli Angeli ti guidano e rispondono alle tue preghiere, però i loro messaggi potrebbero sembrarti sorprendenti e fuori dal comune, quindi hai bisogno di usare l’immaginazione per capirli. Metti da parte preconcetti o vecchie credenze pessimiste. Gli angeli Hanno a disposizione risorse illimitate e hanno orchestrato una soluzione che puoi visualizzare, se credi che tutto sia possibile.

Il mio compagno la mattina mi ha detto che ha fatto un sogno strano che era in camera nostra e che era avvolto da una luce bianca potentissima. Qui ho capito che gli Angeli erano con noi.